Pasta con cavolo cappuccio viola e rucola

Pasta con cavolo cappuccio viola e rucola

Scegliere un cavolo sano, controllare le foglie che non siano danneggiate, lavare il cavolo e grattugiarlo, nel frattempo in una padella versare un po d’olio EVO aglio e porro, dopo qualche minuto aggiungere il cavolo e far cuocere, aggiungere un pizzico di sale, coprire e lasciar cuocere per 10 minuti, trascorso il tempo togliere il coperchio e far cuocere altri 5 minuti, aggiungo la rucola lavata manteco e lascio per qualche minuto affinché anche la rucola sprigiona le sue proprietà, spengo e verso all’interno la pasta già cotta.

Scegliere una pasta integrale affinché il piatto sia completo di tutti i principi nutritivi.

Proprietà nutrizionali del Cavolo viola

Il cavolo viola è ricco di antociani preziosi per il corpo, gli conferiscono il classico colore rosso viola, è una crocifera  ricca di antiossidanti quindi  combatte i radicali liberi.

E’ricco di sostanze nutritive, benefiche per i capillari, riduce la pressione alta, le malattie cardio vascolari, è ricco di vitamina C, vitamina A e
selenio, prezioso per rafforzare il sistema immunitario, ricco di fibre, ottimo per ripristinare la flora batterica intestinale, regolare il tratto intestinale, prevenire la stipsi. Contiene pochi grassi, regola i livelli di colesterolo, elimina le impurità e le tossine dal corpo e l’acido urico, principali cause di infiammazioni, perché contiene al suo interno, vitamina C e zolfo.

Proprietà nutrizionali della Rucola

Anche la rucola come il cavolo viola appartiene alla famiglia delle crocifere, il suo sapore pungente le conferisce una caratteristica importante quello di pulire il sangue dalle tossine.

La rucola è ricca di fibre e calcio, utile per controllare il peso e per rafforzare il fegato, ha proprietà carminative utili a favorire l’espulsione
dei gas intestinali e i liquidi in eccesso. Non contiene grassi, ha un’alta percentuale di calcio utile a ossa, unghie, denti e capelli, ricca di potassio, fosforo, zinco e magnesio. Contiene molto ferro e vitamina C che in sinergia si aiutano per l’assorbimento. Oltre alla
vitamina C, troviamo buone quantità di vitamina E, A, J, gruppo B, F e K. Queste ultime sono utili per rinforzare le funzioni del fegato, contiene betacarotene, utile all’organismo per le proprietà antiossidanti.

Torta salata di cavolfiore e ortiche

Torta salata di cavolfiore e ortiche

Ingredienti:

  • 1 cavolfiore di medie dimensioni
  • ortiche, un quantitativo moderato
  • 1 spicchio di aglio, olio EVO
  • Sale integrale
  • 1 manciata di olive nere
  • 1 presa di prezzemolo
  • 1 presa di origano

Procedimento:

Pulire, lavare e lessare il cavolfiore e scolare. Raccogliere le ortiche, lavarle e scolarle, scaldare l’olio in una padella, con l’aglio, una manciata di olive nere e l’ortica, un goccio di acqua, coprire e cuocere per  5/10 minuti, dopodiché aggiungere il cavolfiore e far saltare per altri 10 minuti senza coperchio, salare e aromatizzare con un pizzico di prezzemolo e origano.

Disporre in una teglia da forno la pasta brisè, versare il composto all’interno, coprire con altra pasta brisè, ungere la torta con un filo d’olio, bucare con la forchetta e cuocere in forno a 160/180 gradi per 30/40 minuti.

Ottima come spuntino, o pranzo.

Rape bianche con farro integrale

Rape bianche con farro integrale

La rapa ha proprietà depurative, antiossidanti ed anti-infiammatorie, ne esistono diverse varietà.
Ha un contenuto di calcio e vitamina C ed E, il contenuto di zolfo e di glucosinolati favoriscono infatti la
detossificazione del sangue. Ha inoltre grandi quantità di vitamina B, acido folico e manganese che proteggono il sistema immunitario. Mantiene sotto controllo il colesterolo, ricca di emoglobina, indicata per gli anemici. Alimento ipocalorico.

Ingredienti:

1 ciuffo di rape bianche circa 3 medie
250 gr di farro integrale
4 semi di cardamomo
1 pizzico di timo
1 cipolla piccola
1/2 peperoncini
1 pizzico di curcuma
sale himalayano
olio Evo
farro integrale

Procedimento:

Lavare e pulire bene le rape, sbucciarle se necessita e farle a piccole rondelle, lavare e scolare le foglie, che
aggiungeremo in un secondo tempo. Prendere una padella, versare l’olio e la cipolla sottile, il cardamomo, il peperoncino ed il timo. Scaldare dell’acqua in un altra pentola. Sciacquare il farro, scolare e versare in padella, tostare insieme alle spezie.
Versare le rape, aggiungere un goccio di acqua e coprire, far cuocere lentamente. Aggiungere l’acqua calda di volta in volta affinché il farro non sia ben cotto. A metà cottura aggiungere le foglie. Il sale lo potete aggiungere nell’acqua calda oppure a tre quarti del fine cottura, assieme alla curcuma.
Al posto del Farro, si possono scegliere altri cereali come il riso, l’orzo, l’avena, o meglio il miglio o il grano saraceno privi di glutine, per i celiaci.

A voi la scelta

Zuppa di ceci e scarola, con erbe aromatiche e spezie

Zuppa di ceci e scarola, con erbe aromatiche e spezie

Ingredienti:

  • Ceci lessi
  • Scarola lessa
  • Spicchio d’aglio
  • Carota
  • Sedano
  • Salvia
  • Semi di senape
  • Semi di fieno greco
  • Alloro
  • Ghee
  • Finocchietto selvatico fresco
  • Zenzero fresco
  • Foglie di coriandolo fresco
  • Coriandolo in polvere
  • Finocchio
  • Sale himalayano

Procedimento:

Scaldare il ghee in pentola con I semi di senape e semi di fieno greco. Aglio, zenzero,erbe aromatiche, ceci, scarola, finocchio, sale. Aggiungere due bicchieri d’acqua. Cuocere per venti minuti, mixare e, cuocere per altri dieci minuti. Aggiungere le spezie. Disporre la zuppa nel piatto e mangiare.

 

Biscotti di grano saraceno e spezie

Biscotti di grano saraceno e spezie

Ingredienti:

  • 150 gr di farina di grano saraceno
  • 40 gr di farina integrale
  • 10 gr di farina di castagne
  • 10 gr di fecola di patate
  • 80 gr di zucche integrale
  • una manciata di nocciole tritate
  • 100 ml di olio EVO
  • Spezie in polvere (cannella, zenzero, cardamomo)

Unire le farine setacciate, le spezie, lo zucchero, le nocciole tritate e l’olio. Se l’impasto dovesse risultare troppo duro aggiungere un goccio di acqua o latte vegetale. Impastare il composto, tirare una sfoglia alta mezzo cm o più (a piacere) e creare dei biscotti. Infornare a 160° per circa venti minuti.

Buona merenda

 

 

Crema di arance vegana

Crema di arance vegana

Questa crema è priva di uova e latte, creata completamente con succo d’arancia e altri semplici ingredienti.

Ingredienti:

  • 400 gr di succo d’arance bio
  • 150 zucchero integrale
  • 2 cucchiai di farina a piacere
  • 1 cucchiaio di fecola di patate

Procedimento

Lavare e premere le arance fino ad ad ottenere il succo necessario. In una pentola disporre il succo di arance, lo zucchero, la farina e la fecola di patate. Mescolare attentamente il composto affinché non si creano grumi, (la farina e la fecola di patate setacciarla, prima di aggiungerla al composto). Cuocere a fuoco lento, girare continuamente il composto con un cucchiaio di legno, per non farla attaccare o bruciare, stesso procedimento della crema pasticcera. Quando arriva a bollore far stare ancora qualche minuto in cottura e spegnere per far raffreddare. Questo tipo di crema rimane molto gelatinosa.

Con questa crema ho creato una crostata buonissima e soffice.

Il Miglio e le sue proprietà

Il Miglio e le sue proprietà

Il Miglio è un cereale privo di glutine. E’simile al frumento, ma essendo privo di glutine può essere consumato tranquillamente dai celiaci.

Ha proprietà alcalinizzanti, anti-anemico perché ricco di ferro, eccellente per la saluta di capelli e unghie, ottimo per la stanchezza e lo stress psico-fisico. Inoltre è ricco di acido salicilico, magnesio, fosforo. si trova anche sotto forma di farina, per preparare torte, crostate, biscotti, frittate, creme, gnocchi e pane.

 

Arcobaleno di Ortaggi

Arcobaleno di Ortaggi

Sono stata invitata ad una festa, dove si mangiavano crepes vegane e piadine con farine integrali, mi sono offerta di cucinare e condividere durante la cena vari ortaggi.

Ingredienti per questo piatto coloratissimo:

  • Cavolo Viola
  • Rape Bianche
  • Zucca
  • Cipolle
  • Erbe aromatiche tra cui rosmarino, santoreggia, salvia, timo
  • Sale Himalayano
  • Olio EVO
  • Pepe nero

Ho lavato e mondato, le rape bianche, la zucca ed il cavolo viola. Grattugiato tutto alla julienne, per una cottura più veloce e messo in una grande tajine di terracotta (pentola usata in Marocco), con olio e cipolla tritata finemente, sale, pepe ed erbe aromatiche. La cottura è stata veloce. La terracotta mantiene il calore per molto tempo, conservando le verdure morbide e gustose.

Le crepes vegane e le piadine hanno gradito il magnifico arcobaleno insieme ai commensali.

Slurp Slurp

 

Il Cacao e le Arterie

Il Cacao e le Arterie

L’alto contenuto di Flavonoidi all’interno del Cacao protegge le cellule epiteliali che rivestono la parete interna delle arterie. Queste cellule forniscono ossido di azoto. L’azoto è un composto chimico che dà benessere e nutrimento alle arterie. Allo stesso tempo l’ossido di azoto rilassa e dilata i vasi sanguigni, favorendo il flusso ematico ed abbassando la pressione, impedendo inoltre alle piastrine di aggregarsi e di formare coaguli, responsabili di ictus ed infarti. L’ossido di azoto è responsabile inoltre della regolazione dell’insulina, l’ormone che dirige il glucosio dal sangue alle cellule, di notevole importanza per la prevenzione del diabete 2. Altra notizia sostanziale che l’ossido di azoto contribuisce ad uccidere le cellule tumorali prima di radicarsi nell’organismo. Mangiamo cacao sano, contribuisce ulteriormente a creare buonumore.

Articolo di Daniela Di Leo

Naturopata ed Insegnante di Hatha Yoga Vinyasa e Yoga Prenatale

Cereali vietati a chi soffre di Celiachia

Riportiamo di seguito alcune tipologie di cereali e alimenti presenti in commercio che sono vietati ai celiaci perchè contenenti glutine.

Oltre a frumento (grano), segale, orzo, avena, sono vietati al celiaco:
BULGUR
È un grano molto cotto in acqua, frantumato dopo essere stato seccato al sole. Molto diffuso in Medio Oriente.

CRACKED GRANO
È composto da chicchi di grano frantumati. A differenza del bulgur, che viene prima immerso in acqua, cotto, essiccato e poi frantumato, il cracked grano è frantumato crudo e richiede quindi la cottura.

COUSCOUS
Tradizionale piatto arabo. Semola di grano duro mescolata ad acqua e lavorata a mano fino ad ottenere piccolissime sfere, seccate poi al sole e cotte a vapore. Esistono oggi in commercio couscous senza glutine da cereali permessi.

FARRO
È un tipo di grano molto popolare nell’antica Roma. Attualmente è molto diffuso sia sotto forma di grani (nei minestroni surgelati, miscelato con legumi secchi per le preparazioni di minestroni, ecc…) oppure sotto forma di farina per la preparazione di paste, dolci, ecc… Esistono alcune varietà di Farro, una di queste è Tricum Spelta.

FRIK
È chiamato Grano Verde Egiziano.

GREUNKERN
Oggi viene tradotto come Grano Verde Greco, ma è il grano chiamato Spelta.

KAMUT®
Kamut® è un marchio registrato della società americana Kamut International che designa una varietà di grano duro. Il Kamut® è un cereale che contiene glutine e, come tale, è sconsigliato per le persone affette da celiachia.

MONOCOCCO
Il monococco (Triticum Monococco), detto anche ENKIR, è una varietà del farro.

SEITAN
Derivante dalla lavorazione del glutine del frumento; il glutine estratto viene trasformato in seitan. Da secoli costituisce l’alimento base della cucina orientale.

SPELTA
Lo spelta (Triticum Spelta) è una varietà del farro.

TABULE’
Il tabbouleh o tabulè è una pietanza araba e consiste in un’insalata a base di bulgur, con prezzemolo, cipollotti e menta tritati fini e con pomodoro e cetrioli a tocchettini, il tutto condito con succo di limone e olio d’oliva.

TRITICALE
Il triticale è un ibrido artificiale tra la segale e il grano tenero o altre varietà del genereTriticum. Creato alla fine del XIX secolo, solo ultimamente coltivato su larga scala. La parola stessa è una fusione delle parole latine Triticum (tritico, frumento) e Secale (segale).