Per contatti telefonale al 333 6447527

Rustico di Lenticchie con Verdure miste, proprietà delle Lenticchie

Sai quali sono le proprietà benefiche delle lenticchie?

Economiche, versatili e gustose, le lenticchie sono uno dei più antichi degli alimenti esistenti, perfette per creare molte pietanze, un vero toccasana per l’organismo sono a basso contenuto di grassi, ricche di proteine, fibre e sali minerali, sono considerate un concentrato di nutrienti indispensabili per il nostro benessere.

Proprietà e valori nutrizionali

Prive di grassi ricche di proteine e carboidrati, ricche di fibre (insolubili) e di antiossidanti, tra i quali flavonoidi e niacina. Contengono una discreta quantità di vitamine, in particolare del gruppo B e K. Ricche di minerali tra ferro, fosforo, rame, acido folico, magnesio e potassio.
Mangiare le lenticchie aiuta a tenere sotto controllo i livelli di glicemia, grazie al contenuto di fibre, che rallentano la digestione dei carboidrati e l’assorbimento degli zuccheri, per cui hanno un basso indice glicemico.
Le fibre all’interno favoriscono lo sviluppo di una flora microbica benefica, regolano la peristalsi e rendono inoltre le feci morbide e idratate, più facili da espellere.
Il contenuto di di rame, un micronutriente che aiuta il metabolismo del colesterolo, contribuisce assieme alle fibre a mantenere pulite le arterie e a limitare l’assorbimento di lipidi, colesterolo e trigliceridi.

Il contenuto di ferro elemento che compone l’emoglobina, aiuta a trasportare l’ossigeno nel sangue. L’emoglobina è necessaria per l’ossigenazione delle cellule del nostro organismo, muscoli compresi, e, se insufficiente, provoca debolezza e affaticamento.
Il contenuto di vitamina K, è essenziali per preservare la mineralizzazione e la densità ossea.
Le lenticchie contengono inoltre acido folico, vitamina essenziale per le donne in gravidanza, assicura il corretto sviluppo neurologico del feto e riduce il rischio di malformazioni.

In commercio si trovano svariate tipologie di lenticchie:

Lenticchie verdi – Di grandi dimensioni, corpose dal gusto delicato, cuociono velocemente.
Lenticchia rosse – Conosciute anche come “lenticchie egiziane”, si distinguono per le dimensioni piccolissime e un colore tra il rossastro e l’aranciato. Decorticate, digeribili, cuociono in pochissimi minuti. Hanno una consistenza cremosa.
Lenticchie nere beluga – Dal colore nero lucido, dalla forma appiattita, hanno un sapore dolce e aromatico.
Cuociono in circa 20 minuti senza ammollo.
Lenticchie gialle – Simile alle lenticchie rosse decorticate. Cuociono in circa 15-20 minuti.
Lenticchie marroni – hanno un sapore un più delicato e terroso.
Lenticchia di Castelluccio di Norcia è piccola e tondeggiante, di colore marrone, dalla buccia sottile e tenera, il gusto molto intenso e un colore tigrato che varia dal verde al marroncino.
Lenticchia di Onano – Proveniente dai terreni vulcanici in provincia di Viterbo, ha un sapore molto delicato e dolce ed è di colore marrone chiaro con striature e una consistenza cremosa.
Lenticchia verde di Altamura –IGP, lenticchia gigante per la dimensione più grande rispetto alla qualità marrone, proviene dalla zona di Bari, in Puglia, e presenta un colore verde scuro.
Lenticchia di Villalba – proviene da Caltanissetta è la varietà di dimensione più grande fra quelle italiane. Notevole il suo apporto di ferro e proteine.

Prodotti a base di Lenticchie

Disponibili in diversi formati, si trovano in commercio essiccate o precotte, sotto forma di burger o snack, pasta, gallette, farine, crepes, consumate come germogli o utilizzate come farina.

Rustico di Lenticchie con scarola e indivia

Per diversificare l’alimentazione, ogni giorno creo, nuove pietanze, seguo già da molti anni l’interesse del gluten free, per cui preparo pizze, rustici, primi piatti, muffin, crepes con farine senza glutine e farine di legumi.

La sera prima ho lavato e messo a bagno le lenticchie decorticate arancioni, il mattino seguente le ho sciacquate e frullate. Ho aggiunto un pò di acqua, della farina di riso, olio EVO, sale rosa, origano essiccato, per i dosaggi ho impastato affinchè l’impasto è divenuto consistente e l’ho messo in frigo per una mezz’ora.

Nel frattempo ho ripassato in padella con olio EVO, aglio, olive, la scarola e l’indivia precedentemente bollita.

Trascorso la mezz’ora ho tolto l’impasto dal frigorifero, collocato su una teglia con carta da forno, guarnito con le verdure e messa in forno per 35 minuti a forno preriscaldato.

E’ venuta una prelibatezza

Ricetta e contenuti di Daniela Di Leo

Naruropata ed Insegnante di Yoga, appassionata di Cucina Naturale

Spezie e dosha Daniela Di Leo

Spezie e dosha Daniela Di Leo

Spezie e dosha

In Ayurveda, le spezie hanno un ruolo sostanziale. Le Spezie rendono il cibo piu gustoso e aiutano a regolare e bilanciare l’equilibrio dei tre dosha.

Le spezie si differenziano dal loro sapore: Dolce, Acido, Salato, Piccante, Amaro e Astringente.
Secondo la filosofia Vedica, aiutano a raggiungere un equilibrio di corpo e mente,
in un pasto dovrebbero esserci tutti i gusti. Infatti ognuno di essi ha un ruolo fondamentale per la normale fisiologia organica.

Allo stesso tempo se ci sono degli squilibri nei Dosha non tutte le spezie sono adatte a chiunque, per esempio i tipi pitta dovrebbero preferire le spezie rinfrescanti e leggermente amare.

In ogni persona sono presenti tutti e tre i dosha e, in percentuali diverse.
Nella maggior parte dei casi, un dosha domina sugli altri e le spezie possono bilanciare e aiutare gli squilibri in eccesso o in difetto.

Spezie adatte alle persone con costituzione Vata

Le spezie migliori sono quelle dolci, riscaldanti e calmanti.

anice
arnica
aneto
rosa canina
zenzero
cardamomo
lavanda
noce moscata
origano
liquirizia
timo
vaniglia
ginepro
cannella

Spezie adatte alle persone con costituzione Pitta

Le spezie migliori sono quelle quelle leggermente amare, armonizzanti.

coriandolo (prezzemolo)
cumino
curcuma
melissa
menta
prezzemolo
zafferano
liquirizia

Spezie adatte alle persone con costituzione Kapha

Le spezie migliori sono quelle quelle stimolanti

basilico
peperoncino
galanga
chiodi di garofano
zenzero (ortica)
aglio
rafano
curcuma
menta
noce moscata
pepe
rosmarino
salvia
senape
ginepro

Possiamo iniziare pian pianino a conoscere e assaporare le spezie come facciamo con le piante aromatiche fresche o essiccate, trasformando i nostri piatti deliziosi e salutari.

Le spezie adatte in Autunno

Noce Moscata

Ha un sapore pungente, rilassante, aromatico, ottima per cucinare torte rustiche, aromatizzare risotti e sughi, stufati, zuppe e verdure saltate.

Cannella – Bilancia Vata e Kapha. Aumenta leggermente Pitta Dosha

La Cannella migliora il potere digestivo, efficace nel diabete, nel colesterolo alto, il suo olio viene applicato esternamente per l’eiaculazione precoce o per le punture di insetti, disinfetta le vie urinarie, utile in casi di ritenzione, allevia tosse, mal di gola e mal di testa, alitosi , cavo orale, l’olio di cannella è consigliato anche per chi soffre di eiaculazione precoce
Rimedio per l’eiaculazione precoce: mettere insieme 10 ml di olio di cannella e 100 ml di olio di sesamo e mescolato bene, applicarlo sul pene, subito dopo fare un bagno in vasca con acqua calda per migliorare la circolazione del sangue.

La Cannella si può aggiungere nelle preparazioni di dolci e infusi da sola o con altre spezie come lo Zenzero, il Cardamomo e la Buccia d’arancia.

Zenzero

E’ una spezia con grandi qualità antisettiche e antinfiammatorie.Perfetta in cucina per marinare carne e pesce, rende il tutto gradevole e fresco, si può unire alle marmellate, verdure, minestre e zuppe specialmente nei periodi freddi.
Combatte la nausea e i fastidi del tratto gastro digestivo, diminuisce la nausea, decongestiona le vie respiratorie.

Curcuma

E’ una spezia con grandi qualità emostatiche,antisettiche e antinfiammatorie
Si può aggiungere a qualsiasi piatto, legumi, zuppe, verdure, pietanze a base di carne,sughi, frittate, porridge, Lassi.

Peperoncino

Il peperoncino ottimo in autunno e in inverno per scaldare e depurare per il suo sapore piccante,
In cucina viene molto  usato, fornisce quel tocco piccante ed esalta i sapori degli alimenti.

Le Spezie permettono di ridurre il consumo di sale in cucina esaltando il sapore dei cibi, ciò le rende adatte ai regimi ipocalorici, antiglicemici.

Daniela Di Leo Naturopata ed Insegnante di Yoga

Torta al Cocco e Cioccolato

Torta al Cocco e Cioccolato

Torta al Cocco e Cioccolato

Questa torta che ho preparato è a basso contenuto glicemico, dal sapore poco dolce, ma con retrogusto di cioccolato amaro pungente per i palati più forti e l’aroma di cocco che arriva alla fine mescolato al gusto forte del cioccolato. Si possono aggiungere scorse di arancia bio, ed il gusto sarà sicuramente più soave.

La Farina di Tef, è una farina di un cereale etiopico gluten free, a basso contenuto si zuccheri, ottima per celiaci e diabetici. Il suo seme è sottilissimo più piccolo dell’amaranto.

 

Ingredienti:

  • 100gr di Farina di Cocco
  • 100 gr di farina di Tef
  • 80 gr di Cacao in polvere
  • 1 Pizzico di Sale
  • 1 manciata di granola di nocciole tostate
  • 150 gr di Zucchero di Cocco
  • 1 Bustina di Lievito
  • 40 ml di Olio di Semi
  • 300 ml di Bevanda di Avena

Procedere col preparare tutti gli ingredienti sul tavolo e preriscaldare il forno a  190°. Unire le farine in una terrina, il cacao, la granola di nocciole, il sale, il lievito e mescolare. Scaldare la bevanda di avena, deve essere caldo quanto da sciogliere lo zucchero che andrete ad aggiungere alle farine nella terrina, aggiungere ora l’olio ed incorporare bene tutti gli ingredienti. Versare l’impasto in una tortiera da 24 cm imburrata o con carta da forno  ed infornare abbassando il forno a 160 °.

Ottima per una colazioni da campioni o merendina invernale

Ricetta SuperFood creata da Daniela Di Leo Naturopata

Acqua di Cicoria

Acqua di Cicoria

Acqua di Cicoria

La cicoria, e una delle tante verdure autunnali, è un salutare cibo da inserire nella nostra dieta.

Dalle proprietà naturali depurative e disintossicanti.

Dall’azione naturale epatoprotettiva, stimola la digestione ed il transito intestinale, tramite le sue fibre.

Non solo le sue fibre sono un vero toccasana per l’intestino, è consigliato bere inoltre l’acqua di cottura, proprio come fosse un decotto erboristico, ottima fonte di Vitamine, stimolante di fegato e reni, favorisce inoltre  la produzione della bile e ha effetti lassativi, consigliata per chi soffre di stipsi.

Eccellente prebiotico se assunta cruda prima di mangiare, alcune foglioline giovani e radici.

Ricetta SuperFood di Daniela Di Leo Naturopata

Porridge banana e avocado

Porridge banana e avocado

Porridge banana e avocado

Schiacciare una banana matura, scaldare una tazza di latte di mandorle e aggiungere i fiocchi di avena, dopo cinque minuti aggiungere la purea di banana, continuare la cottura a fiamma bassa e aggiungere dopo qualche minuto la purea di un quarto di avocado, continuare la cottura per altri 2/3 minuti, spegnere e far raffreddare. Si può cospargere con granella di anacardi e mangiare.

Ottima fonte di minerali, vitamine, carboidrati e proteine, colazione calda o tiepida per le stagioni fredde.

Ricetta SuperFood di Daniela Di Leo Naturopata

Porridge di Cachi

Porridge di Cachi

Porridge di Cachi

Ingredienti:

2 cachi vaniglia maturi
3 – 4 cucchiai di fiocchi di avena
1 cucchiaino di semi di lino
1 tazza di bevanda di miglio e cacao

Togliere pelle e semi ai cachi, raccogliere la polpa in una ciotolina, dopodiché scaldare in un pentolino una tazza di bevanda di miglio e cacao, aggiungere i fiocchi d’avena, aspettare qualche minuto, aggiungere di seguito la polpa dei cachi, i semi di lino, cuocere per 5/7 minuti, affinché i fiocchi avranno assorbito quasi completamente la bevanda. La consistenza varia dalla cottura e dai gusti.

Ottima come colazione o merenda in Autunno, completa i fabbisogni di minerali, vitamine ed omega 3, carboidrati, grassi insaturi, Proteine, Fibre, Tiamina, Folati, Acido pantotenico, Manganese, Fosforo, Magnesio, Rame, Ferro, Zinco, privo di colesterolo.

Ricette SuperFood di Daniela Di Leo Naturopata