Disbiosi intestinale e alti livelli di prolina aprono la strada alle infezioni da C. difficile

Mayo Clinic, Rochester, Minnesota (studio originale) • Disbiosi e C. difficile • Lo studio sui topi • La prolina favorisce C. difficile • Il trapianto di microbiota può essere d’aiuto • Cosa emerge [creativ_accordion][creativ_toggle accordion=”1″ icon=”ok” heading=”Stato dell’arte” onload=”open”]Clostridioides difficile (precedentemente noto come Clostridium difficile) è un agente patogeno opportunistico che causa diarrea grave e talvolta pericolosa per la vita. Le alterazioni […]

Approfondisci