Le porte interiori meditazioni quotidiane 25 novembre

La sofferenza non è necessaria nella Nuova Era. Per le anime che entrano nel nuovo, la sofferenza non esiste più. Se hai ancora l’impressione che la sofferenza sia necessaria, non appartieni al nuovo, ma sei saldamente incastrato nel vecchio. E ci rimarrai, attirandoti la sofferenza, finchè per tua libera scelta non avanzerai e deciderai di cambiare. Concentrati sulle meraviglie e le gioie di questa vita, ed accetta il meglio, che costituisce il tuo vero retaggio. Ciò non significa fare lo struzzo che ha paura della vita e rifiuta di affrontarla; vuol dire invece vedere la realtà di questa splendida vita che ti appartiene e, così facendo, contribuire a realizzarla. Più riuscirai a vederla con chiarezza, più essa si compirà.
Accetta la visione del nuovo cielo e della nuova terra, e custodiscila sempre nella tua coscienza, giacchè non si tratta di un sogno irraggiungibile. È realtà, e tu ne fai parte.

[da: “Eileen Caddy – Le porte interiori” – Amrita]
Felice sabato ?