Le porte interiori meditazioni quotidiane 26 gennaio

Non puoi creare il nuovo restando immerso nel vecchio. Un neonato non può rimanere attaccato alla madre: affinché egli si trasformi in un essere autonomo, è necessario recidere il cordone ombelicale. La stessa cosa avviene con questa vita spirituale: una volta che hai messo piede sul sentiero spirituale e che hai deciso di vivere secondo le vie dello Spirito, devi dare un taglio netto alla tua vecchia esistenza. Non puoi tenere un piede in entrambi i mondi; la scelta spetta a te. Non tornare sui tuoi passi, ma vai sempre avanti. È proprio quando la marcia si fa più dura che ti può accadere di desiderare con forza i cosiddetti “bei vecchi tempi” e di voler tornare indietro, ma non vi è alcuna possibilità di ritorno in questa vita: un bambino non può rientrare nel ventre della madre quando la vita diventa per lui troppo difficile, un pulcino non può tornare nel guscio, né una farfalla nella crisalide. La vita non può tornare indietro: essa deve andare avanti, sempre avanti.

[da: “Eileen Caddy – Le porte interiori – Amrita]
Felice venerdì ?