YOGA PARIPURNA

Sappiamo tutti benissimo che ora lo Yoga, questa immensa, straordinaria, utilissima disciplina, pratica, fisica, mentale, che pesca nel nostro più profondo IO, ha già avuto delle contaminazioni … sia per cercare di adattarla alle esigenze dell’essere umano sia per consentire all’essere umano di adattarsi allo Yoga. Oppure, per utilitarismo ed esigenze di mercato dell’era moderna ormai asservita al dio denaro o per punti di vista deviati. Lo Yoga non ha bisogno di adattamenti, lo Yoga è un sistema di Vita e, come tale, ogni persona si approccia allo Yoga come alla Vita, con le sue capacità e le sue possibilità. Per essere nello Yoga non c’è bisogno di mettersi i piedi sulla testa, stare in bilico su un dito, attorcigliarsi come una liana a un albero o stare giornate con le gambe incrociate in una caverna. Questo è ciò che viene passato da chi non è a conoscenza che “lo Yoga non si fa ma si è”. Per distinguere Io Yoga della nostra scuola abbiamo privilegiato la tradizionale, la completezza e totalità di questa disciplina che gli indiani anno chiamato “Total, full” con il termine sanscrito “Paripurna”, Ogni cosa che si fa con consapevolezza, rispetto, presenza, attenzione sia nei confronti dei nostri simili, sia nei confronti della natura: animale, vegetale e minerale, quello è Yoga Paripurna. Rispettare il Pianeta e tutte le sue creature, quello è Yoga Paripurna. Non ferire gli altri nel corpo e nei sentimenti, quello è Yoga Paripurna. Avere una correttezza etica nei confronti di ciò che ci circonda di quello che la Vita ci mette a disposizione, quello è Yoga Paripurna.

Tre qualità determinano uno yogi:
RISPETTO, CONSAPEVOLEZZA, SENSO DI RESPONSABILITÀ.
Queste tre qualità basterebbero per rendere un mondo migliore e salvare la nostra specie.
Hari OM