Riso con i fiori di campo

Riso con i fiori di campo

Riso con i fiori di campo

Ingredienti per 2 persone:
10 cucchiai di riso basmati, fiori misti (borragine, nasturzio, calendula, cicoria, dente di leone, malva, erba cipollina, rosmarino, salvia, zucchina), 1 mazzo di basilico, alcune foglie di salvia, rosmarino, erba cipollina, 1 porro, 30 g di ghee, parmigiano grattugiato a piacere, semi di girasole, buccia di limone grattuggiata.

Preparazione:
Lavate i fiori e le erbe aromatiche, togliendo le parti più coriacee. Tagliate il porro e le erbe aromatiche e fate scaldare nel ghee, aggiungete il riso, tostatelo, bagnate con del brodo vegetale e cominciate a cuocere, man mano aggiungete brodo bollente per la cottura, Unite metà dei fiori a metà cottura del riso e l’altra metà verso la fine. tostate i semi di girasole che andranno aggiunti al piatto finale. Intanto frullate il basilico con il parmigiano, quando il riso è cotto mantecatelo aggiungendo un altro pò di ghee, unite il basilico, i semini di girasole tostati, e la buccia del limone.

Ricetta SuperFood di Daniela Di Leo Naturopata

Frittatine con noci e riso venere

Frittatine con noci e riso venere

Frittatine con noci e riso venere

Sbattere 2 uova, all’interno metterci 3 noci sgusciate e fatte a pezzettini, 4 cucchiai di riso venere precedentemente cotto, infine del prezzemolo fresco e un pizzico di sale integrale.

Scaldare un padellino antiaderente, sporcarlo con olio EVO, versare l’impasto e cuocere da entrambi i lati.

Ricetta SuperFood di Daniela Di Leo Naturopata

Porridge banana e avocado

Porridge banana e avocado

Porridge banana e avocado

Schiacciare una banana matura, scaldare una tazza di latte di mandorle e aggiungere i fiocchi di avena, dopo cinque minuti aggiungere la purea di banana, continuare la cottura a fiamma bassa e aggiungere dopo qualche minuto la purea di un quarto di avocado, continuare la cottura per altri 2/3 minuti, spegnere e far raffreddare. Si può cospargere con granella di anacardi e mangiare.

Ottima fonte di minerali, vitamine, carboidrati e proteine, colazione calda o tiepida per le stagioni fredde.

Ricetta SuperFood di Daniela Di Leo Naturopata

Porridge di Cachi

Porridge di Cachi

Porridge di Cachi

Ingredienti:

2 cachi vaniglia maturi
3 – 4 cucchiai di fiocchi di avena
1 cucchiaino di semi di lino
1 tazza di bevanda di miglio e cacao

Togliere pelle e semi ai cachi, raccogliere la polpa in una ciotolina, dopodiché scaldare in un pentolino una tazza di bevanda di miglio e cacao, aggiungere i fiocchi d’avena, aspettare qualche minuto, aggiungere di seguito la polpa dei cachi, i semi di lino, cuocere per 5/7 minuti, affinché i fiocchi avranno assorbito quasi completamente la bevanda. La consistenza varia dalla cottura e dai gusti.

Ottima come colazione o merenda in Autunno, completa i fabbisogni di minerali, vitamine ed omega 3, carboidrati, grassi insaturi, Proteine, Fibre, Tiamina, Folati, Acido pantotenico, Manganese, Fosforo, Magnesio, Rame, Ferro, Zinco, privo di colesterolo.

Ricette SuperFood di Daniela Di Leo Naturopata

Palline proteiche al cioccolato

Palline proteiche al cioccolato

Per questa ricetta, si useranno tre semplici ingredienti, quinoa bianca, cioccolato fondente e cannella.

Si dovrà lessare la quinoa e quando sarà cotta la faremo raffreddare.

Procedimento: come lessare la Quinoa

Lavare ben bene la quinoa più volte, scolare l’acqua in eccesso e tostare in una padella alta antiaderente per 3 minuti. Dopodiché aggiungere acqua calda la misura è 1:2, aggiungere un pizzico di sale e coprire con un coperchio. Far bollire per venti minuti, controllare se l’acqua in eccesso sia completamente consumata, spegnere e lasciar raffreddare affinché la quinoa assorba completamente l’acqua.

Prendere una tavoletta di cioccolato fondente, ridurlo a scaglie e metterlo a sciogliere a bagno maria, unire la quinoa a piacere e un pizzico di cannella in polvere. Amalgamare il tutto e farne delle piccole palline,  metterle in frigo affinché il cioccolato si rapprenda.

NB: non so che sapore hanno fredde, perchè mentre le preparavo la mia porzione l’ho mangiata a temperatura ambiente 🙂

           

Quinoa bianca                                           Cioccolato fondente                                       Cannella

Ingredienti:

Quinoa bianca lessata

Cioccolato fondente in scaglie

Cannella in polvere

Le proporzioni non le ho messe, perché ho fatto tutto a occhio 🙂

Proprietà del cioccolato fondente

Il cioccolato fondente ha effetti benefici sull’apparato cardiovascolare, sul cuore, sulle arterie e sull’umore; ha inoltre proprietà afrodisiache e stimolanti e contiene antiossidanti che riducono gli effetti dello stress ossidativo. Per beneficiare delle proprietà del cioccolato fondente bisognerebbe consumare preferibilmente un prodotto che contenga almeno il 70% di pasta di cacao.

Assumere cioccolato fondente aumenta la produzione di serotonina, infatti ci rende felici e appagati, specialmente nei momenti di malumore.

Il cioccolato contiene diversi principi attivi dall’azione energizzante come caffeina, teobromina e teofillina,ricco di flavonoidi e fosforo,contenute anche nel caffè e nel the. Ricco inoltre  di flavonoidi e fosforo.

Queste sostanze hanno un azione stimolante a livello del nostro sistema nervoso aumentando la concentrazione e riducendo il senso di stanchezza e affaticamento.

Il consumo regolare di cioccolato fondente (senza esagerare) aumento il flusso sanguigno a livello celebrale, aumentando la memoria.

Quinoa bianca con ortaggi

Quinoa bianca con ortaggi

Come sappiamo la quinoa è ricca di proteine, sali minerali e vitamine, in questa ricetta assieme alla quinoa abbiamo abbinato carote, porro e finocchio.

Quinoa cotta con foglioline di menta piperita

La Quinoa contiene grandi quantità di flavonoidi (in particolar modo Quercetina e Kaempferol), che, è stato dimostrato, hanno particolari effetti anti-infiammatori, anti-virali, anti-depressivi ed anti-cancro. Con un alto contenuto di fibre, con la capacità di ridurre i livelli di zucchero nel sangue, abbassa il colesterolo, ricca di  flavonoidi, antiossidanti che agiscono positivamente sul sistema cardiovascolare.

Caratteristiche e proprietà degli Ortaggi: Carota, Finocchio, Porro

                                                   

Le Carote sono ricche di caroteni, sostanze che l’organismo utilizza per la produzione di vitamina A, importante per la funzione visiva, sia cotte che crude. La cottura non pregiudica l’utilità dei caroteni, in quanto resistenti al calore.

La maggior parte del carotene si trova nella fibra, cuocendole con una breve cottura si libera il betacarotene dalle cellule fibrose. Le carote inoltre sono molto indicate nell’alimentazione dei bambini perché contribuiscono all’assorbimento dei liquidi a livello intestinale.

Il Finocchio crudo viene molto usato a fine pasto per favorirne la digestione e la formazione di gas intestinali, in particolar modo i suoi semi.

E’ Ricco di minerali per lo più potassio, fosforo, calcio, e vitamine A,B,C, flavonoidi, è noto anche per le sue qualità depurative epatiche e del sangue.

Il Porro è una pianta erbacea di cui si consumano comunemente le porzioni basali delle foglie.
Esistono due varietà, una a maturazione estiva, più piccola e tenera, l’altra a maturazione invernale, meno tenera e dal sapore più intenso, è un alimento poco calorico, dato che 100 g di prodotto apportano soltanto 29 calorie.

Assai ricco di potassio, magnesio, selenio, fosforo, rame, ferro, sodio, calcio e manganese, e vitamine A, B1, B2, B3, B5,
B6, C, E, K e J, (La Colina, o Vitamina J, è un’ammina, nonché un coenzima essenziale alla costituzione delle membrane cellulari e dei neurotrasmettitori colinici (acetilcolina).
Ricco di aminoacidi e acido folico. Ricco inoltre di antiossidanti, in particolare, betacarotene, luteina,
zeaxantina. Ricco di antiossidanti che contrastano l’invecchiamento cellulare.

Sostiene il processo digestivo, grazie alla presenza di oli essenziali che stimolano la secrezione di succhi gastrici, un’azione antisettica sull’apparato digerente, che li rendono utili anche in caso di infiammazioni intestinali, riducono i gas intestinali, utili in caso di gonfiore addominale e areofagia. Favorisce il transito intestinale perche ricco di acqua e fibre.

Contiene l’allicina, con proprietà antibiotiche, antinfiammatorio particolarmente utile in caso di reumatismi, artrite e
gotta, abbassa i livelli di colesterolo LDL, ricco di vitamina C, quindi utile per i raffreddamenti o gli stati
influenzali, e sistema immunitario.
Un ortaggio con proprietà disintossicanti e diuretiche, perché ricco di potassio e carente di sodio, che nelle giuste proporzioni promuove la secrezione dei liquidi in eccesso nel corpo eliminando allo stesso tempo le tossine attraverso i reni.

Ricetta e Ingredienti

80 gr di Quinoa bianca  secca
1 finocchio
3 carote
1 pezzetto di porro
sale himalayano
Ghee
buccia di limone
semi di zucca

Spezie ed erbe officinali:

Alcune foglioline di menta piperita
una grattuggiata di zenzero
semi di senape
semi di fieno greco
semi di girasole

Procedimento:

Quinoa bianca bollita col coperchio per 15 minuti, in acqua e foglie di menta piperita, dopo averla lavata scolata e
tostata in padella. Rapporto 1:2
Trascorso il quarto d’ora di bollitura, spegnere e far raffreddare.

Nel frattempo, lavare e mondare le carote, il finocchio, il porro.
In una padella versare un chucchiaio di ghee, scaldare e versare le spezie e in seguito gli ortaggi, salare aggiungere
qualche cucchiaio d’acqua e far cuocere, per 20 minuti circa.

Omogeneizzare gli ortaggi, unirli alla quinoa, cospargere con la buccia del limone e i semi di girasole.

Con lo stesso composto si possono condire pasta e riso.