Per contatti telefonale al 333 6447527
Yoga e Massaggi a Studio Govinda

Yoga e Massaggi a Studio Govinda

Yoga e Massaggi a Studio Govinda

Salve mi chiamo Daniela Di Leo, oggi Naturopata, Insegnante di Yoga, Artista in Pittura su stoffa, Decoratrice di Vetri e Mosaici, Erborista, Esperta in Cucina Naturale.

Presso il nostro studio, (Studio Govinda di Daniela e Roberto) esercitiamo pratiche di Yoga e Massaggi.


La mia curiosità nel settore olistico è sempre in fermento, studio continuamente e mi applico in tecniche di Ayurveda (Abyangam, Pulizie Orali, Massaggio Intestinale, Cucina Vedica – Tridoshica).

Tecniche MTC (medicina tradizionale cinese e tecniche complementari: Coppettazione, Guasha, Moxibustione, Fior di Pruno), studio infiniti protocolli sul dolore e infiammazione (Coxalgia, Coxoatrosi, Cervicalgie,ombosciatalgia, Infiammazioni e dolori alle articolazioni della Spalla, Braccio, Polso, Anca, Gamba, Ginocchio, Caviglia), Riflessologia Plantare Avanzato (con tecniche complementari aggiuntive di Riflessologia Zonale),Terapia Craniosacrale Osteopatica Bioenergetica.

Il Lavoro che svolgo con le lezioni di Yoga è accurato e meticoloso, cosi come faccio con le tecniche dei massaggi (nel cucire addosso alla persona il massaggio specifico alle sue esigenze.

Con lo Yoga, cerco allo stesso tempo di costruire la lezione e la tecnica, che stabilirò attraverso un’attenta anamnesi, conforme alle proprie esigenze dell’allievo.

Nello Studio Govinda , si respira aria di Amore, Tranquillità, Professionalità.

  

Chi sceglie di venirci a tovare e affidarsi a noi, è perchè sente l’ambiente confortevole e in qualche modo si sente a casa, protetto e fiducioso di essere nelle giuste mani.

                                              

Ho praticato per anni tecniche di Meditazione e Introspezione consapevole, questo mi da la possibilità di poter aiutare chi ha deciso di voler arricchire al meglio la propria vita.
Il bagaglio personale e professionale è il fiore all’occhiello di Studio Govinda, sono e siamo pronti ad accogliere chi ne ha bisogno.
Con Infinito amore Daniela Di Leo

                  

Yoga in Gravidanza a Studio Govinda

Yoga in Gravidanza a Studio Govinda

Yoga in Gravidanza

Perchè far yoga in gravidanza aiuta la mamma e il bambino

Fare una pratica fisica fin dall’inizio della gravidanza (a meno che non ci siano problemi, meglio aspettare la fine dei primi tre mesi) aiuta a mantenere condizioni migliori di salute del corpo e della mente.

Lo Yoga è senz’altro una tecnica dai grandi benefici e se ben fatto, non presenta controindicazioni.
L’assenza di sforzi fisici e la ricerca dell’equilibrio, garantisce ai muscoli un lavoro morbido, senza essere sottoposti a sforzi bruschi. Anzi permette di liberare tensioni, attraverso il rilassamento, e l’ascolto del Respiro, che lentamente diverrà progressivamente più ampio e profondo e che andrà a guidare il movimento e il mantenimento delle pose.
Lo Yoga, rilassa, combatte lo Stress, aiuta a controllare la Respirazione, che tenderà a rilassare la muscolatura, specie quella addominale, spesso molto tesa da impedire il normale abbassamento del diaframma e bloccare il fluire del respiro e della circolazione.
Le tecnide dello Yoga per la Gravidanza, sono basate sull’ascolto del corpo, sull’equilibrio dei due emisferi del cervello (Sinistro=Analitico/Destro=Intuitivo), nella mamma favorisce la percezione, la regolarizzazione dei bioritmi corporei, l’ascolto ancor più percettivo interiore ed esteriore, quindi anche un ascolto maggiore ed emozionale col bimbo.

Articolo di Daniela Di Leo
Naturopata ed Insegnante di Yoga

Pancake con banane e cocco

Pancake con banane e cocco

Pancake con banane e cocco

Nel mio giardino ci sono 2 alberi di banane, oltre a farne una bella scorpacciata, ho fatto dei pancake dolci e soffici senza l’aggiunta di zuccheri artificiali, vi mostro qui la ricetta ed il procedimento.

Ingredienti:

200 gr di banane
2 uova
2 cucchiai di farina di cocco
grasso per ungere il padellino (ghee, olio o burro di cocco)
1 punta di bicarbonato
succo di mezzo limone piccolo

Mondare le banane, farle a pezzetti e mettere in un frullatore, aggiungere le uova, la farina di cocco, il bicarbonato, il succo del limone.
Frullare tutto. Ungere leggermente un padellino antiaderente e poco per volta versare con un piccolo mestolino l’impasto creato, i pancake impiegano pochi minuti per cuocere, con un utensile da cucina aiutarsi a girare i pancake, se sotto si staccano subito, girarli e cuocere ancora per qualche minuto.
Si possono consumare così tali e quali, oppure decorare con marmellata, succo di acero, yogurt, frutta secca, frutta fresca, crema di mandorle, cioccolato.

Articolo di Daniela Di Leo
Naturopata ed Insegnante di Yoga

Plumcake morbido di Cachi e Farina di Castagne

Plumcake morbido di Cachi e Farina di Castagne

Plumcake morbido di Cachi e Farina di Castagne

Ingredienti:

3 cachi hachiya (molli) molto maturi
Buccia di 1 Arancia
40 gr di Maizena
115 gr Farina di Castagne
30 gr Farina di Cocco
1 Uovo
1 manciata di Uva Sultanina
2 cucchiai colmi di Yogurt
semi di Chia per decorare
mezza cucchiaino di Bicarbonato
Succo di mezzo Limone

Procedimento:

Sbucciare i Cachi e metterli in un contenitore con la buccia dell’Arancia, farina di Castagne, Maizena, Yogurt, farina di Cocco e frullare tutto.
Aggiungere l’Uvetta, il Bicarbonaro e il Limone, ammalgamare il tutto e versare in uno stampo da Plumcake con carta da forno, decorare con i semi di chia.
Forno preriscaldato dopo 10 minuti infornare la teglia e cuocere per 35 minuti a 170°.

Articolo di Daniela Di Leo
Naturopata ed Insegnante di Yoga
Muffin di Zucca, Farina di Ceci e Noci Pecan

Muffin di Zucca, Farina di Ceci e Noci Pecan

Muffin di Zucca, Farina di Ceci e Noci Pecan

Ingredienti:

4 cucchiai farina di ceci
250 gr polpa di zucca
1 pezzetto di porro
sale
1 presa di timo
ghee o burro per la teglia
olio evo
20 gr di parmiggiano grattuggiato
1 uovo
pane grattuggiato per la doratura
mezzo bicchiere di latte o bevanda vegetale non zuccherata
mezzo cucchiaino di Bicarbonato
succo di mezzo limone limone
1 presa di noci pecan
50 gr di speck

Procedimento:

Mondare la zucca e farla a pezzetti. Versare nella teglia, con olio, porro, timo e speck.
Aggiungere mezzo bicchiere d’acqua e chiudere con un coperchio, cuocere affinchè la zucca non risulti tenera.
Trasferire in una contenitore capiente, assieme alla farina di ceci, l’uovo, noci pecan, parmigiano grattuggiato, bicarbonato, limone e frullare tutto.
Imburrare la teglia, cospargere di pangrattato e versare l’impasto, cospargere di pangrattato, parmigiano grattuggiato e ghee.
Preriscaldare il forno per 10 miniti e cuocere in forno a 180° per 25 minuti.

Buon Appetito 😉

Articolo di Daniela Di Leo
Naturopata ed Insegnante di Yoga